Make your own free website on Tripod.com
 PASQUA 2004 A CHIETI 



  Bar Vittoria - Corfinio 

Pasqua 
" Come ogni anno salvo rare eccezioni sono tornato a Chieti per passare la settimana pasquale con mamma Gina, ormai settantottenne, e i suoi manicaretti....... "

Siamo partiti in macchina da Trento giovedì 8 aprile 2004, alle 8, per arrivare a Chieti verso le 14 e trenta. Il viaggio quest'anno è stato abbastanza scorrevole, nonostante le pessimistiche previsioni dei TG nazionali, ( o come l'anno scorso )tranne un brevissimo tratto, nell'attraversamento della tangenziale di Bologna che ci avrebbe raccordato sull'autostrada A14 adriatica. Fino a Pedaso ho guidato io e nell'ultimo tratto quello delle gallerie, il più impegnativo, ha guidato con la solita calma e sicurezza Donatella, tanto adesso lo sapete anche voi che guida meglio di Niki Lauda....  Il pomeriggio lo abbiamo passato facendo un giretto a Chieti per il corso Marrucino per riprendere un po il contatto con la città. Una puntatina a salutare il mio amico Corrado alla biblioteca C. De Meis, per scambiarci i saluti di rito e andarci a bere un mega caffè al bar Vittora, sotto i portici all'altezza del Pozzo ......... Almene alloche ci si pò assittà e stà nu belle pezze a chiacchierà e a riccontasse le cose che c'hanne capitate dell'utima vote che c'ha emme viste, verse la fine d'aoste dell'anne passate quanne aeve state a Chieti a lu ferraoste...... Passeggiatina per il corso, ormai si è fatto scuro, incontriamo Zappacosta, lu " prufessore di matematic " e ci si ricala nella realtà cittadina e delle cose che non funzionano e che andrebbero modificate dall'attuale giunta comunale che ormai, come tante altre nel passato, avrebbe bisogno di essere cambiata per poter fare il bene della città e dei cittadini. Una grossa lacuna è la caoticità del traffico, non essendoci realmente zone pedonali, e la scarsezza dei vigili urbani nelle strade cittadine a far rispettare le regole del codice della strada. La città affoga letteralmente nelle macchine, parcheggi lungo il corso dal Pozzo fino a S.Francesco, macchine parcheggiate in Piazza S,Giustino ( Il Duomo ), macchine parcheggiate lungo i viali della Villa Comunale, un obbrobrio urbanistico, e per finire sui marciapiedi e nei posti più impensati senza che nessuno faccia niente per migliorare la situazione. Alle otto e trenta siamo tornati a casa per la cena, domani uscirò in mattinata per fare le solite foto della mia città cercando di scoprire le ultime novità                                

 NEXT PAGE