Make your own free website on Tripod.com

N°3

 

SCORRENDO I 7 INDICI SULLE MIE VACANZE IN ABRUZZO SI HA UN MENU RAZIONALE UTILE ALLA NAVIGAZIONE RAPIDA SENZA RITORNARE SEMPRE ALLA HOME PAGE DI ENIO, UTILIZZANDO SOLO LE FRECCE BACK E NEXT DI EXPLORER


LA ROCCA

 

The origins of Roccamontepiano are to be connected to a previous and somehow mythical urban nucleus called Balconia which had several castles belonging to the kings Pipino and  Trattullo.Before the formation of the urban centre, there existed three fiefs: Sant'Angelo, San Pietro and Pomaro.

 

S.GABRIELE

 

Siamo in agosto 2003, l'estate più torrida degli ultimi ottant'anni, ma ciò non ha impedito, nonostante che il caldo si facesse sentire anche di notte, ai pellegrini di partire da Teramo e da Montorio per raggiugere  ”San Gabriele” all’alba. In duemila a piedi si sono recati al santuario.

 

SANGRITANA

 

Se per Ferragosto vi trovate in Abruzzo e pensate ad un giorno di vacanza tranquilla, senza lo stress delle macchine e del traffico, lontano dalle spiagge affollate, allora non potete che rivolgervi alla Sangritana di Lanciano, che propone il "Treno della Valle", il colorato convoglio che si snoda in un percorso suggestivo attraverso i luoghi più caratteristici, e spesso ancora sconosciuti, della valle del Sangro.

 

S.ROCCO

 

Anche quest'anno, come tutti gli anni passati, non potevamo mancare alla tradizionale festa di San Rocco, che si tiene il 16 agosto di ogni anno, subito dopo la festa della Madonna dell'Assunta. Quest'anno siamo arrivati di buon ora, convinti di non trovare troppo traffico, ma così non è stato, le file delle macchine parcheggiate intorno al centro storico erano lunghe diversi kilometri sin dalle 9 del mattino.

 

SULMONA

 

Nel cuore della Marsica, antica terra abruzzese. nel valico naturale che attraversa longitudinalmente la catena degli Appennini, alla confluenza dei fiumi Vella e Gizio e circondata dalle vette circostanti della Maiella e del Morrone, sorge SULMONA. La leggenda narra che la fondazione della città avvenne per opera di Solimo amico di Enea, ma si sa per certo che Sulmona fu città del territorio dei Peligni e poi muni­cipio romano, dando i natali nel 43 a.C. aI poeta Ovidio

 

TOCCOCASAURIA

  Pacta ratafiat: quando il notaio pronunciava la frase latina, adattamento locale della regola pacta sunt servanda, era il segno che il contratto era concluso. Stretta di mano a tre e l’immancabile bicchierino di ratafià. La tradizione abruzzese veniva rispettata alla lettera dai notai dei tempi antichi. La centerba Toro è uno dei liquori più antichi e deve il nome a una tradizione 
 

CAMPLI

 

Oggi decidiamo di andare in visita alla fortezza di Civitella del tronto in provincia di Teramo, quella che fù l'ultimo baluardo contro i piemontesi che tentavano di esportare la loro democrazia nel resto dell'Italia allora occupata dai Borboni.Partenza da Chieti, tutta autostrada fino a Teramo, poi proseguendo sulla statale ci si avvicina alla nostra meta.Prima fermata a Campli, visita alla città e sosta per il pranzo in una trattoria del centro.

 

VASTO 2002

 

Il pomeriggio lo passeremo a Vasto. Si parte, ore 17,30 dall'ingresso dell'autostrada di Chieti e dopo circa un oretta siamo all'uscita di Vasto Sud. E' un po faticoso, dalla marina di Vasto, arrivare in centro città, file di turisti in macchina che rientrano dal mare o si recano in città per lo shopping.Quì usano stare fino a tardo pomeriggio sulla spiaggia e crogiolarsi al sole.

 

MUSEOMICHETTI

 


Anche quest'anno ( 2003 ) come gli anni passati, una visita al museo Michetti di Francavilla è d'obbligo.Arrivati a San Franco, si parcheggia la macchina davanti alla casa convento di Michetti, si fanno 150 metri e si arriva al museo. L'ingresso è gratuito e si possono fare fotografie delle opere esposte senza l'uso del flash, io con la mia digital camera Olimpus c300, non ho nessun problema e si parte per la visita.

 

INDICE n° 2   ENIO HOME PAGE INDICE n° 4